Scritto da Brusa Graziella Fotografia di Brusa Graziella MEDITERRANEO   Mediterraneo, già il nome è bello, suona pieno, vivo e porta il nostro immaginario nel blu del mare, su di una spiaggia isolata, ascoltando il suono delle cicale. La spiaggia di sabbia è contornata da scogli plasmati dal vento, dalle onde, dalle tempeste. Acqua cristallina protegge il mondo al di sotto. Lo trasforma, lo trasfigura, rendendolo sfuggevole alla presa. Inganna gli occhi ed i sensi. Sulle sponde di questo mare chiuso è nata la civiltà, Leggende, storie, guerre, sangue e fuoco; tutto è successo qui, prima di succedere altrove. Un luogo così pieno di pathos,Read More →

Scritto da Graziella Brusa Illustrazione della copertina: Elsa Rubino A chi piace il deserto e potrebbe parlarne come quel luogo da definire casa propria? Sembra impossibile vero? Eppure alcune donne che scrissero sul deserto come luogo e  lo hanno anche eletto come posto dell’anima. Esse hanno vissuto in epoche diverse, ma hanno in comune una ricerca costante: la ricerca di se stesse.  Queste donne hanno affrontato i loro demoni nel deserto: quello arabo, quello australiano, quello magrebino ed anche il deserto americano. Il deserto viene definito come una grande estensione di territorio disabitato dove pochi esseri selezionati dall’evoluzione riescono a sopravvivere. Il deserto può essereRead More →

Scritto da Graziella Brusa Foto di Graziella Brusa LA SELVA BOEMA COME LUOGO DELLA SCRITTURA. Sono stata recentemente in viaggio con il mio van nuovo di zecca, come tu ben sai se hai letto il mio articolo Nomadland e l’ispirazione, ed ho provato a vivere e a scrivere in un luogo che secondo me é tra i più romantici d’Europa: I monti Tavola e la Selva boema. Ma prima di parlare degli scrittori cechi che scrissero su questi luoghi romanzi, racconti, poesie ed addirittura opere teatrali voglio parlarti della mia esperienza riguardante lo scrivere dentro una casa mobile. L’esperienza di scrivere dentro una casa-mobile. ÈRead More →

illustrazione di Domenico Laghezza. Uomo che ha in braccio una donna mentre piove

Rivolto a chi? Open calla a te, scrittore, poeta, illustratore, fotografo a collaborare con questa nuova tipologia di rivista, dedicata ai momenti di disattenzione. Qualcosa di nuovo, qualcosa che è nato dall’isolamento, dal momento di attenzione per riempire il vuoto. Qualcosa di rivolto a tutti, al popolo dei sognatori, al popolo della speranza, all’esistenza tutta! Attraverso le storie…raccontate con la vostra sensibilità. Come collaborare insieme? Puoi collaborare con un racconto che avevi nel cassetto, oppure una poesia o con una storia fotografica o con un illustrazione. Si accettano qualsiasi genere di racconto/poesia/fotografia/illustrazione, da chiunque, senza distinzioni identitarie, etniche, politiche, d’ èta, di gender, di pensiero.Read More →

writer colony

Scritto da Graziella Brusa  L’associazione Road House è una residenza per scrittori internazionale. Almeno posso dire c’era una volta ed io ci sono stata. Purtroppo questa attività non è riuscita a svillupparsi ed è stata chiusa. Dov’era? A Rubiana in via Bellacomba, 21 nella bellissima residenza novecentesca del pittore TabussoRead More →